Il distanziamento in treno val bene un’app: così Trenord comunica in tempo reale il livello di riempimento dei convogli in arrivo. Sull’applicazione della compagnia ferroviaria appare un’immagine stilizzata delle carrozze, che cambia colore a seconda dei posti presenti a bordo: rosso, giallo, verde. E anche i viaggiatori in attesa nelle stazioni ricevono informazioni sul possibile rischio di affollamento sulle banchine.  Attualmente il servizio è attivo per oltre il 90% delle corse e sarà progressivamente implementato entro la fine di maggio.

Alla ripresa dei viaggi di lavoro, la capacità consentita a bordo dei treni è del 50% per i posti a sedere ed è ridotta del 15% per quelli in piedi, nei vestiboli (gli spazi antistanti le porte, ndr). L’app di Trenord aggiorna le informazioni ogni volta che i passeggeri salgono e scendono, a ciascuna fermata.

Disponibile sia per smartphone che utilizzano il sistema operativo Android sia per quelli Ios di Apple, l’app mostra l’immagine di un treno di colore rosso quando ha raggiunto il riempimento massimo consentito. Quando invece il colore sarà già giallo, significherà che il convoglio in arrivo è mediamente carico e sarà richiesta cautela nella ricerca dei posti effettivamente disponibili. Il verde, infine, segnalerà ampia disponibilità di posti a sedere.

«La raccomandazione per tutti i viaggiatori è di occupare solo i sedili non contrassegnati da divieto e di mantenere il corretto distanziamento in treno», spiega Trenord.

Distanziamento in treno: dati in tempo reale

I dati vengono forniti in real time per i treni dotati del sistema di Automatic people counting, installato sul 30% della flotta in circolazione. Per gli altri, invece, il livello di riempimento sarà stimato, stazione per stazione, sulla base dei dati di frequentazione dei giorni immediatamente precedenti.

Alert per l’affollamento delle stazioni

La nuova release dell’app Trenord integra anche una funzione location-based di geofence. In forma assolutamente anonima e previa autorizzazione della funzione di localizzazione dello smartphone, essa rileva la presenza dei passeggeri nella stazione.

«I clienti sono invitati, aggiornando l’app, ad attivare questa funzione».

Questa consentirà alla sala operativa e alla security di Trenord di monitorare costantemente l’affluenza nelle stazioni. Con la possibilità di inviare tempestivamente un avviso direttamente ai dispositivi dei clienti, che transitano nell’area interessata dal rischio di affollamento.

Viaggiare su Trenord durante il Coronavirus

Le misure di sicurezza per viaggiare a bordo di Trenord prevedono l’uso di mascherine e guanti obbligatoriamente. I sedili che non si possono occupare sono contrassegnati da adesivi.

Chiudi il menu